Madonna del Fuoco

La Madonna del Fuoco è un’immagine della Beata Vergine con Bambino protettrice della città di Forlì.

Si trattava di un’immagine della Madonna xilografata su carta comune e appesa tramite una tavola di legno al muro di una scuola forlivese. La notte del 4 febbraio 1428 nella scuola divampò un incendio che ridusse in cenere ogni cosa, tranne l’immagine della Madonna.

Quel giorno è iniziata la devozione all’immagine della Madonna, definita “del Fuoco”. Al posto della scuola sorge la chiesa del Miracolo della Madonna del Fuoco, mentre l’immagine originale è conservata nel Duomo di Forlì ed è una delle più antiche xilografie esistenti.

In memoria dell’evento miracoloso, la notte tra il 4 e il 5 febbraio i forlivesi espongono dalle finestre uno o più lumini rossi.